I compiti dell'Ordine dei Medici Veterinari

L'Ordine Professionale dei Medici Veterinari (Ente privato di diritto pubblico), costituito da tutti i Medici Veterinari Iscritti nell'Albo, assume nell'ambito dell'esercizio della professione veterinaria notevole importanza ed autorità. Basti pensare all'obbligo di iscrizione all'Albo per poter esercitare la professione veterinaria, od il potere disciplinare che la legge attribuisce ai Consigli Direttivi degli Ordini Professionali. In particolare lo Stato assegna al Consigli Direttivo dell'Ordine, eletto tra tutti i Medici Veterinari iscritti nell'Albo, precisi compiti istituzionali ed amministrativi:

  1. La difesa del decoro e della indipendenza della professione a salvaguardia dell'utente
  2. La promozione del progresso culturale degli iscritti
  3. La collaborazione con le autorità centrali e periferiche dando parere e formulando proposte su aree di specifica competenza.
  4. L'interporsi per la soluzione di controversie fra iscritti e fra iscritto e cliente.
  5. Esercitare il potere disciplinare

I compiti del Medico Veterinario

Il Medico Veterinario per gli animali da compagnia.

  1. Previene e cura le malattie di questi animali.
  2. Lavoro per il loro benessere
  3. Opera con impegno per favorire il grande movimento di massa in atto che vede crescere il rispetto e l'affezione verso gli animali con riflessi sociali di notevole portata.
  4. Svolge una costante educazione sanitaria per prevenire le "zoonosi" (malattie infettive trasmissibili dagli animali all'uomo).
  5. Si tiene costantemente aggiornato specializzandosi in questo tipo di lavoro professionale per adeguare la sua attività.

Il Medico Veterinario negli Allevamenti Zootecnici

  1. E' un libero professionista scelto dalla fiducia dell'allevatore.
  2. E' un manager sanitario ma che sappia agevolmente essere il consulente aziendale nella programmazione di una sana , qualificata e quindi competitiva produzione zootecnica che sia in armonia con una gestione economia.
  3. E' capace di assicurare un elevato livello biotecnologico aziendale
  4. Garantisce il consumatore sulla qualità e salubrità del prodotto
  5. E' l'unico in grado di far comprendere all'allevatore che una produzione di qualità igienico-sanitaria non è solo questione di etica, ma anche sicura garanzia del massimo della redditività

Il Medico Veterinario nel Servizio Veterinario Pubblico

Da una medicina veterinaria pubblica del territorio siamo passati negli ultimi venti anni ad un servizio veterinario pubblico inserito nel servizio sanitario nazionale e che opera a favore dell'uomo e dell'animale.Il medico Veterinario Pubblico delle unità sanitarie locali e degli Istituti zooprofilattici opera:

A favore dell'uomo:

  1. Nella lotta alle malattie infettive degli animali trasmissibili all'uomo (zoonosi)
  2. Nel controllo sanitario su tutta la catena di produzione, trasformazione e commercio delle produzioni zootecniche (carne, latte, uova, ecc.), destinate all'alimentazione umana per garantire la qualità e la igienicità.
  3. Controllo dell'igiene ambientale
  4. Nella svolgere assidua educazione sanitaria alla popolazione (alimentazione, tossinfezioni alimentari, zoonosi).

A favore dell'animale:

  1. Attività di profilassi e polizia veterinaria
  2. Igiene delle produzioni zootecniche
  3. Educazione sanitaria agli allevatori